L'Orbita Sexy Disco nasce il 21 Maggio 2003 e da allora un punto di riferimento per tutti coloro i quali amano una sana trasgressione, mai volgare; al suo interno uno staff preparato e disponibile e si adopera per rendere unica ogni serata.
30 lap dancers animano l'intera notte con lap dance - sexy bar - spettacoli no stop.
Doverosa l'attenzione e la cura dell'ambiente destinato ad un pubblico attento anche ai minimi dettagli, all'interno del locale una sala fumatori, un'area relax riservata, ambienti climatizzati, parcheggio telesorvegliato e servizio guardaroba gratuito.
Ora è previsto qualche momento di snack a sorpresa, con pizza e altro.

 

 

 

 

SISTEMA DRINK CARD INGRESSO GRATUITO

 

La svolta all’Orbita


All’Orbita si viaggia intorno al mondo: ragazze dall’Est europeo e non solo.

 

All’Orbita sexy disco di Sant’Ilario d’Enza il 2014 è diverso perchè il locale ha cambiato decisamente impronta, con la nuova gestione. Nuovi arredi e al centro dell’attenzione ci sono proprio le ragazze, in buona parte nuove e così sarà anche in questo anno nuovo, con le esibizioni sino all’alba, brindisi e momenti gastronomici.

 

Il locale al confine tra Parma e Reggio entra nell’11° anno di attività e cambia anche la modalità di ingresso. Adesso vige il sistema drinkcard: dal mercoledì alla domenica si entra gratuitamente dalle 22 (dunque in anticipo rispetto a prima) e la consumazione è facoltativa. Una scelta apprezzata dai clienti.

 

Il mercoledì e il giovedì notte la chiusura resta fissata alle 3,30, il venerdì e il sabato l’Orbita invece rimane aperto sino alle 4,30.

 

Di tanto in tanto, come nel passato, sarà invitata una pornostar, nel fine settimana.

Previste anche ragazze italiane, accanto alle presenze tradizionali di ballerine dei paesi dell’Est: russe, lettoni, ucraine, ungheresi e rumene.

 

Alcune lapdancers arrivano appositamente il venerdì e il sabato, per le serate più frequentate, o appunto per le festività.

 

“Ciascuna – chiarisce la proprietà - è specializzata in sexy spettacoli. Li proponiamo ogni notte dalle 24,30, per 3 ore di non stop”.

 

L’Orbita segue dunque il modello degli Stati Uniti, dove le ragazze non si esibiscono esclusivamente al palo o sul cubo.

 

In consolle c’è una nuova mano, molto esperta, il deejay Marco, proprio di Sant’Ilario d’Enza.

 

Il locale di via 25 Aprile numero 3, sulla via Emilia tra Parma e Reggio, resta l’ideale per festeggiare una laurea o l’addio al celibato ma per pure come teatro di eventi aziendali. E’ il più antico lapdance delle due province, ora in sala c’è la bella Elena a coordinare le ragazze con uno stile unico. Al bar il mitico Lilly è affiancato da una bella collega.

 

Fra le tante ragazze concupite dai frequentatori del locale può capitare pure di imbattersi in una ragazza di colore. Ecco, magari non tutti hanno le possibilità economiche o il tempo di concedersi una vacanza nella perla d’Africa o ai caraibici, ma all’Orbita potrebbe esserci la possibilità di conoscerne un’espressione leggiadra e audace. Il piacere di chiacchierare e di ammirarla, assieme alle ragazze dell’Est, non ha prezzo. E’ il luogo perfetto dove concedersi uno stacco mentale stimolante. Anche per le coppie o per ragazze affascinate dal mondo della trasgressione.

 

E quasi ogni notte è previsto un momento gastronomico, con pizza o altri snack, non solo per il personale.

 

Che l’Orbita sia un locale speciale si evince anche solo affacciandosi all’entrata, dove Maria Grazia rappresenta il miglior biglietto da visita possibile. E’ la storica cassiera e factotum, talmente affascinante che qualche cliente indugia a parlare con lei, confermando che classe e bellezza talvolta non hanno età.

 

Tutta l’attenzione è comunque per le ragazze, coordinate da una nuova direttrice di sala. Tutte ballano secondo il motto di sempre: “Tutte le ragazze libere sui cubi”. E poi il momento più atteso: “Si gira in topless”.

 

Divertimento mai volgare. Si beve, si sta in compagnia, senza trascendere. In gruppo o anche da soli. Perchè a intrattenere serve la fantasia delle ragazze.